Che cos’è il Digital Marketing?

Home » Che cos’è il Digital Marketing?

Che cos’è il Digital Marketing?

Che cos’è il Digital Marketing? Agli addetti ai lavori potrebbe sembrare una domanda banale, eppure, parlando con molte persone che non sono del campo, mi sono reso conto che c’è ancora tanta confusione riguardo l’argomento. Quando si parla di Digital Marketing, molta gente non ha la più pallida idea di cosa significhi questo termine.

Per la verità, è più che comprensibile che ci sia confusione intorno alle professioni che rientrano nell’ambito del Digital Marketing, dal momento che si tratta di una disciplina relativamente giovane ed in continua evoluzione.

Più preoccupante, invece, è il fatto che molte persone, soprattutto in Italia, non abbiano la più pallida idea di cosa sia il Marketing, ovvero il progenitore del Digital Marketing.

Mi sembra, dunque, d’uopo partire da questa base concettuale per capire a pieno cosa sia il Digital Marketing.

Che cos’è il Marketing?

Il Marketing è un insieme di cazzate e subdole tecniche persuasive inventato dagli americani per venderti cose inutili di cui non hai bisogno. (Fonte: Nonciclopedia)

Marketing, in inglese, è il gerundio del verbo “‘to market”, ovvero “posizionare sul mercato” o “commercializzare“.

L’American Marketing Association ha definito il marketing come “l’insieme delle attività e dei processi per creare, comunicare, consegnare e scambiare offerte che hanno valore per i clienti e la società”.

Le parole chiave che possiamo isolare da questa  definizione sono “comunicare“,  “valore” e “clienti“. Più semplicemente, quindi, possiamo considerare il Marketing come l’insieme delle attività volte a comunicare il valore dei propri prodotti o servizi e a facilitarne le vendite alla propria clientela target. 

Il Marketing, dunque, è l’insieme delle leve da attivare per rendere desiderabile il proprio prodotto o servizio.

E’ interessante notare, però, come un buon Marketing non funzioni soltanto in senso top-down. Ovvero, il Marketing non serve solo a comunicare ai propri clienti il valore della propria offerta commerciale ma anche a comprendere meglio i bisogni e le esigenze della propria clientela target per modellare e migliorare i propri prodotti e servizi in funzione di essi.

Poiché il Marketing comprende una serie di piccole azioni, all’apparenza banali, come ad esempio la scelta di un colore o la scelta di una parola, molte persone tendono ad associare il Marketing alla “fuffa“, ovvero a qualcosa che non genera utilità. Ciò avviene non soltanto perché molti marketer sono effettivamente “fuffaroli” ma anche perché i meccanismi di marketing funzionano perlopiù in maniera implicita, a nostra insaputa. Quando al supermercato, per esempio, scegliamo una marca di cereali piuttosto che un’altra, non realizziamo che il nostro cervello sta compiendo quella scelta perché ha visto la pubblicità di quella marca in televisione, oppure perché la confezione ci sembra più attraente. Sono piccole leve nascoste nel nostro cervello che alla fine ci portano a scegliere un brand piuttosto che un altro. Si tratta di sapere come attivarle.

Molti credono che il Marketing sia pubblicità ma in realtà la pubblicità è solo una componente del Marketing. Il Marketing è più “cercare di entrare nella testa del consumatore (o del decisore)“. Potremmo dire, quindi, che il Marketing è un ramo dell’economia che sfrutta meccanismi psicologici per analizzare e favorire l’interazione degli utenti con l’azienda e i suoi brand ed il consumo dei relativi prodotti.

By | 2017-09-21T18:19:22+00:00 dicembre 22nd, 2016|Digital Marketing|0 Commenti

About the Author:

Laureato in Economia e appassionato di Comunicazione, Web e Imprenditoria. Leggi la bio completa.

Scrivi un commento