Cos’è l’Inbound Marketing e perché dovresti farlo?

Tempo di Lettura : 9 min

Tempo di Lettura : 9 min

Condividi su facebook
0
Condividi su linkedin
0
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

In questo articolo parliamo di Inbound Marketing, un termine che oggigiorno ha assunto un’importanza primaria per il marketing. Le Strategie Inbound vengono utilizzate da tutti i marketers del mondo e sono fondamentali per il Digital Marketing.

Nel mondo del marketing il termine Inbound identifica quelle strategie e attività utilizzate da un’azienda, per farsi trovare dai potenziali clienti, in contrapposizione alle classiche strategie di Outbound Marketing, in cui è l’azienda che cerca i potenziali clienti attraverso le forme di promozione tradizionali.

Se non sei ancora esperto di marketing, non preoccuparti, ho creato questo articolo per aiutarti a capire cosa è l’inbound marketing, come viene definito e cosa lo differenzia dalle altre forme di marketing. Una volta finito di leggere questa pagina, dovresti avere una visione chiara di questo concetto e della sua importanza nel mondo del marketing moderno.

Mettiti comodo e prendi carta e penna.

SEI PRONTO? INIZIAMO!

Che cos’è l’Inbound Marketing?

Oggigiorno il concetto di Inbound Marketing rappresenta un importantissimo mezzo di marketing, basato principalmente sulla generazione di valore per i potenziali clienti.

Diverse fonti attribuiscono la paternità di questo concetto a Brian Halligan, cofondatore e CEO di HubSpot, famosissima azienda statunitense produttrice di software per il marketing. Secondo l’azienda statunitense l’inbound marketing riguarda:

La creazione di esperienze preziose che hanno un impatto positivo sulle persone e sul proprio business, attraendo potenziali clienti all’interno del proprio sito web o del proprio blog attraverso contenuti utili e rilevanti.

Secondo la definizione fornita da Wikipedia, il termine indica:

una modalità di marketing centrata sull’essere trovati da potenziali clienti (outside-in) in contrasto alla modalità tradizionale, detta anche outbound marketing (inside-out) che è imperniata su un messaggio direzionato unicamente verso il cliente.

Con l’Inbound si passa dall’ Interruption al Permission Marketing: l’audience va conquistata fornendo contenuti interessanti e utili per il target di riferimento, non interrotta.

Come già accennato precedentemente, le strategie di Inbound Marketing si differenziano da quelle di Outbound in cui è l’azienda che presenta i suoi prodotti servizi attraverso gli strumenti di marketing tradizionali come pubblicità in radio o televisione, cartellonistica e volantini.

Da parecchi anni ormai, le strategie di Inbound hanno assunto un’importanza fondamentale nel campo del digital marketing. Infatti, tutti i digital marketing specialist devono essere in grado di integrare le tradizionali forme di Outbound marketing con le moderne strategie di Inbound.

Gli utenti ricercano in rete informazioni su prodotti, servizi e consigli su come risolvere determinati problemi; lo scopo di una strategia di inbound marketing è quello di fornire contenuti di valore, correlati alle ricerche degli utenti, in grado di catturarne l’attenzione e attirandoli all’interno del proprio sito web.

In questo caso quindi sarà l’utente stesso a trovare il tuo sito web durante la sua ricerca di informazioni online.

La Metodologia dell’Inbound Marketing

Una volta capito che cos’è l’Inbound Marketing (marketing in entrata) e come si differenzia dall’Outbound (marketing in uscita), è fondamentale capire la metodologia per questo importantissimo strumento di marketing.

La metodologia è composta da 4 fasi, ognuna di queste ha uno specifico obiettivo da raggiungere.

Le 4 fasi in questione, come mostrato dall’immagine sottostante realizzata da Hubspot, sono: Attirare, Convertire, Chiudere e Deliziare. 

Le 4 fasi dell'inbound Marketing
Metodologia Inbound Marketing

Per farti avere una visione più chiara del tema Inbound andremo ad analizzare singolarmente ciascuna fase della metodologia di Inbound Marketing.

  • ATTIRARE pubblico all’interno del proprio sito è la fase iniziale della metodologia dell’inbound marketing. Come puoi facilmente immaginare, durante questa fase sarai interessato ad attrarre all’interno del tuo sito web il tuo target e non tutto il pubblico online. In questo primo step è fondamentale fornire  il contenuto giusto al momento giusto e nel posto giusto, in modo tale da attirare solo le persone realmente interessate. Ciò significa che l’utente deve ricevere informazioni e consigli utili in base alla ricerca effettuata. Durante questa fase dovrai assolutamente ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca. Inoltre, puoi utilizzare i social media come mezzo di diffusione per i tuoi contenuti.
  • CONVERTIRE i visitatori giusti una volta atterati sul tuo sito web. L’obiettivo finale di questa fase è quello di ottenere le informazioni personali (di norma sono nome, cognome ed email) dei visitatori trasformandoli in lead (contatti). Secondo il principio di reciprocità individuato dal famoso professore di marketing statunitense Robert Cialdini, offrendo qualcosa in cambio (contenuti di valore come e-book, video o immagini illustrative ecc.) gli utenti saranno più disposti a fornire le informazione richieste. In questo step ti consiglio assolutamente di inserire all’interno della tua pagina web dei pulsanti di call to action, di realizzare delle landing page efficaci in grado di convertire (scopri come ottimizzare una landing page per massimizzare il tasso di conversione cliccando qui) e chiaramente di inserire un form di compilazione semplice e chiaro.
  • CHIUDERE i lead in clienti effettivi. Questa fase è la più importante fra gli step elencati in quanto rappresenta il momento in cui tutti gli sforzi effettuati per attrarre e convertire il pubblico giusto vengono ripagati attraverso la vendita del servizio o prodotto offerto dal tuo sito web.  Questa fase potrebbe verificarsi anche molto tempo dopo lo step precedente. Il processo decisionale di acquisto di un consumatore potrebbe essere lungo e durare anche diversi mesi, perciò, durante questa fase ti consiglio vivamente di utilizzare strumenti di Marketing Automation e Lead Nurturing  continuando a comunicare con i lead e fornendogli magari contenuti di valore in grado di convincerli ad effettuare l’acquisto finale.
  • DELIZIARE i clienti effettivi anche dopo la fase di acquisto. Questo è un passo molto importante che molte aziende non fanno, compromettendo la loro redditività di lungo periodo e diminuendo il Customer Life Value medio. La relazioni con i clienti non finiscono subito dopo la vendita del prodotto o servizio. Nel mondo del marketing è di fondamentale importanza instaurare delle relazioni di lungo periodo con i clienti, continuando la comunicazione, offrendo contenuti di valore come codici sconto, newsletter personalizzate e materiali utili in modo da rafforzare la relazione senza  far dimenticare al cliente del proprio prodotto, servizio e sito. Questa fase potrebbe portare numerosi vantaggi. Infatti, il WOM positivo (Word of Mouth) di un cliente soddisfatto potrebbe attrarre nuovi potenziali clienti all’interno del tuo sito.

GLI STRUMENTI DI INBOUND MARKETING

Giunti a questo punto, ti dovrebbe essere più chiaro il concetto di inbound marketing e la sua metodologia. Ora in questa sezione ti elencherò gli strumenti indispensabili a cui non puoi assolutamente rinunciare per implentare delle strategie di inbound marketing efficaci e in grado di generare vantaggi per il tuo business online.

SEI PRONTO? ECCO A TE!

  • CONTENT MARKETING ovvero una particolare forma di marketing che si basa sulla creazione di contenuti di qualità come infografiche, articoli, e-book, immagini, video, ecc. Creare contenuti di qualità in grado di risolvere problemi e fornire informazioni utili in relazione a determinate query (interrogazione fatta da un utente ad un database) effettuate dagli utenti è uno degli strumenti più importanti nelle strategie di inbound marketing che ti consentirà di coinvolgere il pubblico all’interno del tuo sito, raccogliendo preziose informazioni circa le loro abitudini e i loro comportamenti.
  • SEO (SEARCH ENGINE OPTIMIZATION) è uno strumento fondamentale nelle strategie di Inbound Marketing. L’ottimizzazione per i motori di ricerca è importantissima perché consente ai siti web di posizionarsi nelle prime posizione ed in maniera migliore rispetto ai propri concorrenti all’interno dei motori di ricerca. La SEO é uno strumento indispensabile, in quanto senza di essa, i contenuti di valore offerti non potrebbero raggiungere nessun pubblico di destinazione.
  • SOCIAL MEDIA  come Facebook. Instagram, Snapchat ecc. , sono strumenti fondamentali che consentono di  interagire con il proprio pubblico,  sviluppando relazioni a lungo termine in modo tale da continuare ad offrire contenuti di valore al proprio pubblico. Grazie ai social media è possibile aumentare la propria brand awareness ovvero la consapevolezza del marchio fra gli utenti online. Come mostra uno studio realizzato da PWC le interazioni positive con il brand  rafforzano il ricordo e la relazione utente-Brand. Il mio consiglio quindi è quello di interagire con i tuoi utenti sui principali social media che, come è facile immaginare, sono diventati dei mezzi importantissimi per raccogliere informazioni per gli utenti online.
  • EMAIL  consentono  di continuare ad offrire contenuti di valore, sconti, codici promozionali ad utenti che hanno già effettuato acquisti sul tuo sito web.  Come i social media, questo strumento  viene utilizzato per continuare a rafforzare le relazioni con i propri utenti anche dopo la vendita. Questo strumento è strettamente collegato alla terza e quarta fase che ho elencato nel paragrafo precedente circa la metodologia di Inbound Marketing
  • BLOG  grazie a questo strumento puoi attrarre sul tuo sito web nuovi potenziali clienti, inoltre,  puoi offrire contenuti di valore in grado di attrarre link esterni  (Link Earning) che faciliteranno il posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca. Il blogging è un’attività importantissima per le strategie di Inbound Marketing. può diventare una vera e propria risorsa per gli utenti online e inoltre potrebbe facilitare la creazione di una vera e propria community che condivide il tuo sito e i tuoi contenuti, creando potenziali nuovi clienti.

CONCLUSIONE

Giunti alla fine di questo articolo, mi auguro che tu abbia una visione più chiara del concetto di Inbound Marketing e delle differenze rispetto all’ Outbound Marketing, delle 4 fasi fondamentali della metodologia e degli strumenti necessari per attuare la tua strategia efficace di Inbound.

Tieni fisso in mente che tutto il concetto si basa sulla CREAZIONE DI VALORE PER GLI UTENTI!

Tu cosa ne pensi delle strategie di Inbound Marketing?  Quali strumenti utilizzerai nella tua strategia di Inbound Marketing? Fammelo sapere nei commenti qui sotto!

Ciao e al prossimo articolo.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading…

Cos’è l’Inbound Marketing e perché dovresti farlo?

Resta Aggiornato su Questo Tema!

Ti Potrebbe Interessare Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *