Pay Per Clic per Brand di Cosmetica

Tempo di Lettura : 5 min

Tempo di Lettura : 5 min

IL CONTESTO

Il Cliente in questione è un brand di cosmetica made in italy. Il brand vuole rivoluzionare le routine di Bellezza di due target precisi i Millenials e la Generazione Z. I suoi prodotti a base di principi attivi naturali riescono a garantire un elevato standard qualitativo a prezzi accessibili.

IL PROBLEMA

Problema Principale e Audit. Il cliente aveva precedentemente lavorato con alcune agenzie per la gestione delle campagne PPC, che non riuscivano a soddisfare le proprie aspettative, in termini di ROAS (Return on Advertising Spend). Dopo un primo Audit gratuito effettuato dal Team di Webgas, sono stati riscontrati diversi fattori critici che hanno impattato negativamente sulle varie campagne PPC del Brand..

1° Punto di Criticità

Un primo punto di criticità individuato è stato la non corretta installazione dei vari strumenti di monitoraggio all’interno del sito web. Chiaramente, questi strumenti risultano essere imprescindibili per una corretta misurazione dei dati e per le successive azioni di marketing da effettuare. Grazie alle conoscenze tecniche del nostro team, siamo riusciti ad implementare tutti i codici necessari, raggruppandoli all’interno di Google Tag Manager, ottimizzando anche il sito web in termini di velocità di caricamento.

2° Punto di Criticità

Un secondo punto di criticità individuato riguardava gli account Google Ads e Facebook Ads del cliente. Gli account presentavano diverse campagne mirate ad audience non chiaramente definite e non supportate da una strategia chiara ed efficace.

KPIs Negativi – Google Ads

In particolare l’account Google Ads, nel periodo Ottobre 2018 – Aprile 2019, presentava un ROAS negativo del 23%. Inoltre, il tasso di conversione e il costo per conversione registrati sono stati condizionati dalla non corretta impostazione delle conversioni. Venivano conteggiate come conversioni finali, anche le micro-conversioni (aggiunta al carrello e visualizzazione di questo).

KPIs Negativi – Facebook Ads

Allo stesso modo le campagne facebook ads non erano riuscite a generare conversioni. Inoltre, le campagne come detto in precedenza non seguivano una strategia chiara e strutturata.

Nel corso del tempo, la struttura dei loro account è diventata disorganizzata e difficile da gestire. Le campagne, nel corso dei mesi non sono riuscite a generare dei ROAS soddisfacenti.

LA SOLUZIONE PROPOSTA

La Collaborazione Sinergica

Il cliente ha cercato un’agenzia che potesse lavorare a stretto contatto con il proprio team interno, in modo da contribuire ad aumentare il ritorno sulla spesa pubblicitaria, generare maggiori entrate e riportare i propri account in pista, seguendo un percorso delineato da una strategia chiara e precisa.

Attraverso i vari tool utilizzati per gestire i processi e le comunicazioni (Slack, Asana, Google Drive) il Team di Webgas e quello del cliente lavorano in sinergia per raggiungere gli obiettivi comuni.

La Parte Strategica

Dal punto di vista prettamente strategico, la strategia proposta da WebGas creata appositamente per il brand, ha seguito un percorso chiaro e specifico basato sul Customer Journey dei clienti target del brand, seguendo un funnel costruito sulle tre fasi principali dell’AIDA Model

Campagne TOFU

Nella parte alta del Funnel di conversione (TOFU – TOP OF THE FUNNEL), abbiamo ideato campagne finalizzate ad aumentare la Brand Awareness. Il target proposto è stato studiato e segmentato appositamente in modo da individuare gli avatar ideali (buyer Personas).

  • Donne 18-24
  • Donne 25-34
  • Donne 35-44

Le campagne TOFU si sono rivolte ad Audience “fredde” ed ampie, con un obiettivo chiaro e preciso: favorire la familiarizzazione dell’audience con il brand e suscitarne la curiosità.

Le creatività e i copy proposti sono studiati appositamente per evidenziare la USP del marchio, prodotti Made in Italy di elevata qualità a prezzi accessibili.

Campagne MOFU

Nella parte media del funnel di conversione ( MOFU – MIDDLE OF THE FUNNEL) sono state ideate campagne rivolte ad Audience “semi-calde”, che hanno risposto in maniera positiva alle campagne TOFU. Nelle Campagne MOFU Webgas ha supportato il cliente nella creazione di creatività e ha ideato ads finalizzati ad “accompagnare” gli utenti fino alla fase finale del funnel. In questa fase sono state implementate le prime DPA, queste mostrano i prodotti al singolo secondo i cataloghi che hanno visto.

Campagne BOFU

Nella maggior parte dei settori e-commerce, generalmente combattiamo con un tasso di abbandono del carrello del 60-80%, quindi recuperare quei carrelli con una campagna di retargeting è vitale. Quasi tutte le aziende vedono i risultati più grandi sulla parte finale del customer journey .

Nella parte finale del funnel (BOFU – BOTTOM OF THE FUNNEL) sono state implementate campagne finalizzate all’Acquisto, rivolte adi “Audience calde” come utenti che hanno visitato:

  • Pagina principale
  • Categoria di prodotto
  • Scheda di prodotto
  • ATC (Add to Cart)
  • Checkout
  • Acquisto

Inoltre, in questa fase sono state attivate campagne di Retargeting finalizzate a costruire ed aumentare la Brand Loyalty dei vari utenti nei confronti del brand.

I RISULTATI

Facebook Ads

Secondo la strategia proposta nella precedente sezione, le campagne su Facebook Ads hanno registrato delle performance eccellenti.

A fronte di un investimento complessivo di 7087,2€ le campagne hanno generato ben 1353 acquisti, ad un costo per acquisto di soli 5,2€. I ricavi generati dalle campagne ammontano a 42.828,7€, con un ROAS del 604%.

Google Ads

Allo stesso modo su Google Ads, a fronte di un investimento di 7.223,8€ sono state generati 1165,9 conversioni (Transazioni), ad un costo di soli 6,2€.

Il valore delle conversioni di 36.061,7€ con un ROAS del 499%.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

[ratings]

Pay Per Clic per Brand di Cosmetica

Resta Aggiornato su Questo Tema!

Ti Potrebbe Interessare Anche

Torna su